Home
Cos'è l'invecchiamento cutaneo e come prevenirlo
Bellezza

Cos'è l'invecchiamento cutaneo e come prevenirlo

L’invecchiamento della pelle è un fenomeno fisiologico e per questo inevitabile, ma è comunque possibile rallentarlo e mantenere una pelle tonica e in forma. Scopri come!

Silvia Chiafele
Silvia Chiafele
Pubblicato il: 26/9/2022
Dottor Francesco Cappitelli
Con il contributo di:
5 min.

L’eterna giovinezza è una tematica che ha coinvolto generazioni di pittori, scrittori e cinematografi, tutti con l’obiettivo di cristallizzare il momento più florido dell’esistenza: la giovinezza. Sebbene siamo al corrente che un elisir di bellezza non esista davvero, così come un quadro non può invecchiare al posto nostro, l’invecchiamento della pelle può essere rallentato in modo naturale ed efficace.

Le fasi dell’invecchiamento cutaneo

Quello dell’invecchiamento della pelle è un fenomeno che si svolge in modo graduale, dando all’uomo il tempo per abituarsi alle modifiche della pelle. Ma quando si inizia ad invecchiare? Potremmo riassumere le fasi dell’età della pelle così:

  • Tra i 20 e i 30 anni la pelle si mantiene ancora giovane e in salute. Le fibre sono elastiche e in grado di trattenere l’acqua, mentre le cellule si rigenerano senza troppi problemi. Tuttavia, in base alle abitudini alimentari e sociali, capita che l’inizio dell’invecchiamento cutaneo coincida già con la soglia dei 25 anni, quando la struttura della pelle inizia a cedere e ad assottigliarsi, portando avanti il processo di invecchiamento precoce della pelle.
  • Tra i 30 e 40 anni iniziano i primi segni dell’invecchiamento con le famigerate rughe intorno a naso, labbra e occhi.
  • Dopo i 40 anni le rughe si fanno più marcate e la pelle si rilassa ulteriormente, la riproduzione cellulare rallenta e l’apparato tegumentario perde di tono.

I principali segni di come cambia il viso negli anni

I segni di una pelle che sta invecchiando colpiscono tutti i suoi strati, da quello più superficiale (epidermide) a quello più profondo (ipoderma), sia che si tratti della pelle del viso che del corpo. Nello specifico possiamo riconoscere i seguenti segni dell’invecchiamento:

  • assottigliamento della pelle e il conseguente calo della sua funzione protettiva. Le cellule di Langerhans, fondamentali per la difesa immunitaria, si dimezzano, rendendo la pelle sensibile e più vulnerabile agli agenti esterni.
  • diminuzione della sintesi della vitamina D, che porta ad una considerevole perdita del tono muscolare e ad altri aspetti collaterali, come quelli legati alla salute delle ossa (in primis l’osteoporosi).
  • formazione di macchie cutanee e discromie concentrate nelle zone colpite dai danni del sole, con il relativo aumento di rischio di melanomi. Anzi, consideriamo che l’esposizione al sole non protetta è responsabile dell’invecchiamento precoce della pelle nell’80% dei casi.
  • cedimento cutaneo, che porta ad una incapacità da parte dei vari strati della pelle di darsi sostegno a vicenda.
  • minor produzione di sebo dovuta ai mutamenti delle ghiandole sebacee della pelle, che rallentano la loro attività, dando luogo a pelle secca e squamata.

Tutti questi aspetti, aggravati da scorrette abitudini alimentari e da uno stile di vita non equilibrato, determinano l’avanzamento dell’invecchiamento della pelle e la comparsa delle prime rughe.

Fiala V / Care
V / Care
Stelline di trustpilot
Stelline di trustpilot
Stelline di trustpilot
Stelline di trustpilot
Stelline di trustpilot
4.8

Nutri la tua bellezza! Con il codice BLOG30 hai lo sconto del 30% sul primo acquisto, approfittane subito!

Le cause dell’invecchiamento della pelle

Le principali cause dell’invecchiamento cutaneo sono legate a fattori genetici e fisiologici (fattori intrinseci), a cause esterne (fattori ambientali) e pure a conseguenze legate alla salute interiore (fattori psicofisici).

Fattori intrinseci

Le cause genetiche sono quelle legate al naturale trascorrere del tempo. Come già anticipato, alcune cellule deputate alla difesa della pelle (cellule di Langerhans) diminuiscono, così come si riducono le cellule responsabili della produzione di collagene e di fibre elastiche per via del calo degli estrogeni. Inoltre, il flusso sanguigno nel derma si affievolisce, provocando una minore capacità di diffondere calore e dando luogo ad una pelle più secca e disidratata.

Fattori esterni e ambientali

Tra le cause ambientali più nocive per la pelle appaiono di certo il fumo di sigaretta; l’inquinamento; l’abuso di alcolici; il contatto costante con sostanze irritanti; le radiazioni solari, che portano al cosiddetto fotoinvecchiamento (o invecchiamento fotoindotto). Proprio questo tipo di invecchiamento causa una degenerazione dell’epidermide, che diminuisce il contenuto di acido ialuronico e collagene, porta alla comparsa di rughe e alla riduzione di elasticità.

Fattori psicofisici

La componente psichica ed emotiva non è totalmente scollegata dai rischi dell’invecchiamento precoce e dalla salute della pelle. Pure le preoccupazioni interiori incidono sull’aspetto delle rughe e della pelle in generale, tanto che lo stress prolungato e gli stati d’ansia potrebbero addirittura spegnere il colorito della pelle. Lo stesso vale per alcune cattive abitudini. Ad esempio, fissare per lungo tempo uno schermo, aggrottando le sopracciglia e tenendo lo sguardo basso, può portare a rughe precoci a livello di collo e fronte.

Come prevenire l’invecchiamento cutaneo

Anche se l’assottigliamento della pelle è un episodio normale, è possibile rassodare la pelle dall’interno e prevenire l’invecchiamento cutaneo con qualche accortezza.

Alimentazione corretta

Accanto ad un'adeguata idratazione, è importante curare la dieta per mantenere la pelle sana e bella, evitando un consumo eccessivo di zuccheri. Una corretta alimentazione basata sul consumo regolare di frutta e verdura dona la giusta dose di antiossidanti per combattere i radicali liberi e lo stress ossidativo, cause primarie dell’invecchiamento cutaneo. La frutta e la verdura fresca sono ricche di vitamine essenziali alla pelle, come:

  • la vitamina C contenuta negli agrumi, nei kiwi e nelle fragole. È utile per la produzione di collagene e l’attivazione delle difese immunitarie;
  • la vitamina A, presente nella zucca, negli spinaci, nei broccoli, nelle carote. È indispensabile per il benessere della pelle, dalla protezione dei raggi UV alla riproduzione cellulare;
  • la vitamina E, di cui la frutta secca e i semi oleosi sono ricchi.È capace di contrastare le macchie dovute all’invecchiamento e all’abbronzatura a chiazze e rallenta la comparsa di rughe.

Integratori anti invecchiamento

Per migliorare la pelle e prevenire l’invecchiamento cutaneo è fondamentale agire con uno specifico trattamento a base di collagene. Dato che con l’avanzare dell’età la sua produzione tende a diminuire, è importante stimolarla con la giusta integrazione alimentare, che contemporaneamente sia in grado di rafforzare le difese antiossidanti della pelle e di mantenerla tonica e luminosa.

Con un’integrazione in grado di nutrire la pelle dall’interno è possibile rispondere con efficacia allo stress ossidativo e agire sul trofismo della pelle. Ma attenzione, gli integratori sono veramente utili quando sono formulati con ingredienti mirati e di qualità!

Il nostro V / Care è l’integratore per pelle, capelli e unghie, che agisce sulla struttura, l’elasticità e la compattezza della pelle grazie alla presenza di peptidi da collagene idrolizzato VERISOL®.

All’interno della formulazione, si trovano anche la vitamina C, che contribuisce ugualmente alla produzione di collagene, e zinco, vitamina A, niacina e calendula, che fanno la differenza per il nutrimento della pelle e la sua corretta idratazione.

Sappiamo, infine, che l’invecchiamento della pelle va di pari passo con la salute dei suoi annessi: capelli e unghie. I primi tendono a rallentare la loro crescita, le seconde si ispessiscono. Per questo il collagene da bere V / Care risulta ottimale anche per offrire le giuste vitamine per capelli sani e i nutrienti essenziali per rinforzare le unghie fragili.

Fiala V / Care
V / Care
Stelline di trustpilot
Stelline di trustpilot
Stelline di trustpilot
Stelline di trustpilot
Stelline di trustpilot
4.8

Nutri la tua bellezza! Con il codice BLOG30 hai lo sconto del 30% sul primo acquisto, approfittane subito!

Esercizi facciali e attività fisica

La pelle cadente è un inestetismo che può essere attenuato con il giusto movimento. I benefici dell’attività fisica ricadono sulla massa muscolare, quindi tenersi in movimento significa contribuire a migliorare anche l’aspetto della pelle, agendo sulla sua tonicità ed elasticità. Basterà qualche camminata a ritmo sostenuto e qualche sforzo fisico aerobico e anaerobico per rassodare la pelle del corpo.

Per migliorare la pelle del viso attraverso la stimolazione della circolazione sanguigna, invece, esiste una specifica ginnastica facciale che si basa sulla contrazione e sul successivo rilassamento dei principali muscoli mimici.

  1. Per le rughe degli occhi si possono chiudere le palpebre, ma senza strizzare gli occhi o corrugare la fronte, aumentando gradualmente la tensione e mantenendo la posizione.
  2. Per le rughe della bocca, si può sorridere tenendo gli indici ai lati della bocca e stringendo le labbra verso il centro, per poi rilassarle.
  3. Mentre per rassodare gli zigomi e le guance, un ottimo esercizio di ginnastica facciale è mimare con la bocca la lettera "O" e dopo la lettera "A" per poi risucchiare le guance mantenendo la posizione per circa venti secondi.

Questo tipo di esercizi che agiscono sulle rughe d’espressione sono utili soprattutto per rassodare il viso dopo i 50 anni.

Prodotti per la cura della pelle

Prendersi cura della pelle significa nutrirla dall’interno e dall’esterno, in questo caso grazie a prodotti che la mantengono ben idratata e compatta. Contro i raggi UV, scegli creme con buoni filtri solari e prodotti naturali a base di avocado, papaya e germe di grano, in grado di stimolare la riproduzione cellulare e di preparare la pelle al sole.

Per rallentare l’invecchiamento della pelle è bene ricercare principi attivi che aiutano a mantenere sana la pelle, come: il coenzima Q10 per dare energia alle cellule, il fosforo per dare elasticità alla pelle, l’acido ascorbico, il retinolo, le vitamine A, C, E e l’acido ialuronico per tenere idratata la pelle.

Indispensabili sono anche le creme e i sieri ricchi di flavonoidi, che combattono i radicali liberi e sono capaci di ripristinare l’elasticità della pelle.

Per riassumere, facendo affidamento sui migliori antiossidanti naturaliper la pelle, che si trovano in alcuni alimenti, all’interno degli integratori alimentari per la pelle del viso e del corpo, e in alcuni cosmetici, è possibile prevenire l’invecchiamento cutaneo e mantenere la pelle tonica ed elastica.

Fiala V / Care
V / Care
Stelline di trustpilot
Stelline di trustpilot
Stelline di trustpilot
Stelline di trustpilot
Stelline di trustpilot
4.8

Nutri la tua bellezza! Con il codice BLOG30 hai lo sconto del 30% sul primo acquisto, approfittane subito!

come prevenire l’invecchiamento cutaneo

Chi siamo? VitaVi!

Offriamo integratori alimentari e prodotti beauty per il tuo benessere fisico e mentale. Mettiamo la tua esperienza al centro e per questo siamo alla costante ricerca di soluzioni innovative per offrirti prodotti d’eccellenza, senza compromessi.

Scopri i prodotti

FONTI:

Andrea Vierkötter, Jean Krutmann, Environmental influences on skin aging and ethnic-specific manifestations, Dermato-Endocrinology, 1 Luglio 2012

Puizina-Ivic N., Skin aging, Acta Dermatovenerologica Alpina Panonica Et Adriatica, 2008

Balin AK., Pratt LA., Physiological consequences of human skin aging, Cutis, Maggio 1989

Akimichi M., Tobacco smoke causes premature skin aging, Journal of Dermatological Science, Dicembre 2007

Gary J. Fisher et al., Pathophysiology of Premature Skin Aging Induced by Ultraviolet Light, N Engl J Med, 13 Novembre 1997

Cao C., Xiao Z., Wu, Y., Ge C., Diet and skin aging—From the perspective of food nutrition, Nutrients, 2020

Eklouh-Molinier C. et al., Investigating the relationship between changes in collagen fiber orientation during skin aging and collagen/water interactions by polarized-FTIR microimaging, Analyst, 2018


Articoli correlati

Prova i nostri integratori

torna su