benefici degli antiossidanti
Home
Cosa sono gli antiossidanti, alleati del benessere

Cosa sono gli antiossidanti, alleati del benessere

Gli antiossidanti sono fondamentali per il benessere del nostro organismo grazie alla loro azione contro la formazione dei radicali liberi. Vuoi saperne di più su cosa sono gli antiossidanti e a cosa servono? Continua la lettura!

Silvia Chiafele
Silvia Chiafele
Pubblicato il: 26/10/2021
5 min.

Invecchiare è un fattore fisiologico, invecchiare bene è una scelta! Per questo è importante conoscere alcuni alleati per frenare l’invecchiamento e proteggerci da tutti quegli acciacchi che l’avanzare dell’età può portare. Uno dei primi passi è capire cosa significa “antiossidante” e scoprire quali sono i loro benefici. Vediamolo assieme!

Che cosa sono gli antiossidanti?

Con antiossidanti si intendono quelle molecole che prevengono, contrastano o rallentano l'ossidazione, cioè quel fenomeno che avviene durante molte reazioni chimiche all’interno dell’organismo. Tali reazioni sono caratterizzate dalla formazione di prodotti intermedi altamente reattivi, noti come radicali liberi, colpevoli di accelerare i processi di invecchiamento cellulare, stimolare i processi infiammatori, incentivare l’arteriosclerosi, avere effetti cancerogeni, minare il sistema immunitario e, infine, di danneggiare le strutture delle cellule, comprese le proteine e i lipidi che formano le membrane delle cellule e il DNA.

Gli antiossidanti, poi, si dividono in:

  • primari (o preventivi) quando la loro funzione è di rallentare o impedire il processo di ossidazione dei radicali liberi;
  • secondari, il cui obiettivo è di fermare il processo di ossidazione già messo in moto dai radicali liberi.

Antiossidanti endogeni ed esogeni

Il nostro organismo ha escogitato diversi metodi per combattere i danni dell’ossidazione, producendo naturalmente gli antiossidanti endogeni, cui fanno parte gli enzimi come:

  • il superossido dismutasi;
  • la catalasi;
  • la melatonina;
  • il coenzima Q10;
  • il più potente antiossidante conosciuto, ovvero il glutatione, che contiene al suo interno il selenio, un antiossidante che tra le tante funzioni diminuisce il rischio di tumore.

Nello stesso tempo, gli antiossidanti possono essere introdotti mediante l’alimentazione o con l’integrazione alimentare e prendono così il nome di antiossidanti esogeni. Tra i più importanti ricordiamo:

  • i polifenoli;
  • alcune vitamine antiossidanti, tra cui la vitamina A, contenuta nell’olio di fegato di pesce, nei formaggi, nelle uova e nel burro; la vitamina E, presente negli olii vegetali; la vitamina C, contenuta in molta frutta e verdura come agrumi, peperoni, pomodori, frutti di bosco, kiwi, verdura verde e quella della famiglia del cavolo, veri antiossidanti naturali; e infine le vitamine del gruppo B;
  • alcuni minerali, come il manganese, il rame, il selenio, lo zinco;
  • il coenzima Q10, ottenuto attraverso alimenti quali carne, cereali e pesce;
  • sostanze come i flavonoidi e la clorofilla di origine vegetale;
  • i carotenoidi (o beta caroteni);
  • i polifenoli;
  • le antocianine.

Da qui si comprende non solo l’effetto positivo che una dieta sana ed equilibrata può avere nella protezione del nostro organismo, ma anche l’importanza di introdurre tutte quelle specifiche sostanze antiossidanti, che si trovano in particolare nella frutta e nella verdura, e che si traducono in ottimi cibi per combattere i radicali liberi.

Le proprietà degli antiossidanti

Per capire meglio a cosa servono gli antiossidanti possiamo andare più a fondo sui loro benefici specifici!

Dato che i radicali liberi si generano da molte fonti (la digestione, l’impiego di farmaci, l’esposizione ai raggi ultravioletti e altri agenti inquinanti, il fumo di sigaretta), gli antiossidanti hanno un gran da fare!

Innanzitutto, è all’interno del nucleo cellulare, che risulta particolarmente fondamentale l’azione degli antiossidanti: data la loro alta ossidabilità, tali molecole sono in grado di attrarre e neutralizzare i radicali liberi e, assieme, di proteggere le cellule e i tessuti. Si tratta quindi di uno speciale sistema di difesa regolato dall’organismo, che avviene sia a livello extracellulare che a livello intracellulare.

Ma i benefici degli antiossidanti non si limitano alla sola lotta contro i radicali liberi. Essi hanno infatti una funzione prioritaria anche nel processo di invecchiamento cellulare, tanto che secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, quasi un terzo delle patologie cardiovascolari e dei tumori potrebbe essere prevenuto grazie ad un’alimentazione bilanciata, ricca di cibi antiossidanti e di alimenti per eliminare le tossine dal corpo.

Più nello specifico, tra le più importanti proprietà degli antiossidanti vanno incluse:

  • la prevenzione delle malattie cardiovascolari come l'aterosclerosi, neurologiche come l’Alzheimer e metaboliche;
  • la salute della vista;
  • il rinforzamento dei capelli;
  • il rallentamento dell’invecchiamento cutaneo e la protezione delle strutture della pelle;
  • l’attenuazione dell’impatto negativo di alcuni fenomeni di difesa dell’organismo come l’infiammazione, che se si protrae nel tempo può diventare nociva;
  • la difesa dai danni derivanti dall’inalazione di sostanze tossiche (smog, fumo e allergeni), dall’ingestione di sostanze cancerogene o da effetti collaterali di alcuni farmaci.
  • la prevenzione dei tumori.

Inoltre, gli antiossidanti sono utili anche per chi fa sport, soprattutto per quelli che si occupano di sport di resistenza come ciclismo e maratona, per coloro che lo praticano a livello agonistico e necessitano quindi di un allenamento continuo, o per quelli che lo svolgono in modo amatoriale. Questi tipi di attività possono creare uno stress metabolico e una produzione maggiore di radicali liberi, che generano col tempo alterazioni muscolari, fatica e debolezza. Per essere più precisi, più aumenta l’intensità e la durata dell’esercizio, maggiore è la quantità di radicali liberi prodotti. Al contrario, maggiore è il livello di preparazione fisica, minore è la produzione di radicali liberi.

Quando assumere gli integratori antiossidanti

Quando la quantità di radicali liberi è eccessiva o la riserva di antiossidanti non è sufficiente, si può generare una condizione di stress ossidativo, che dà potenzialmente luogo ai rischi sopra citati.

Questo succede durante i cambi stagionali o durante i periodi di forte stress, ma soprattutto quando la dieta alimentare non è in grado di garantire tutte le sostanze vitaminiche essenziali e l’assorbimento di antiossidanti naturali; fattore che può derivare da regimi alimentari scorretti, da diete celiache sbilanciate o diete dimagranti poco efficaci. A questo proposito, scegli accuratamente gli alimenti essenziali della tua dieta per dimagrire e ricordati di non scartare i macro e i micronutrienti basilari!

In questi casi, allora, è consigliabile l’assunzione di integratori alimentari antiossidanti, i quali sono ottenuti dall’estrazione o dalla sintesi di sostanze antiossidanti presenti in natura, proprio come l’estratto di luppolo, che grazie alla sua attività antiossidante è in grado di contrastare i radicali liberi.

È bene sottolineare che il corpo ha bisogno di molti antiossidanti, per questo è importante che il multivitaminico antiossidante scelto sia in grado di concentrare nella sua composizione una buona quantità di queste molecole essenziali, ricche di vitamine antiossidanti, sempre certificate e supportate da reali prove scientifiche, dato che pure un eccesso di antiossidanti risulterebbe nocivo all’organismo.

A questo proposito, allora, è preferibile scegliere gli integratori antiossidanti che tra gli ingredienti presentano sostanze come la vitamina C, lo zinco e il rame che, come abbiamo visto, hanno una potente azione contro lo stress ossidativo. Queste materie prime, insieme al folato e alla vitamina B6 per la riduzione della stanchezza e dell’affaticamento, e alla vitamina D vegana per la normale funzione del sistema immunitario, sono contenute nel nostro integratore per il sistema immunitario V / Defense che tra i suoi benefici racchiude appunto una positiva azione antiossidante.

Anche per gli sportivi è altamente consigliato sfruttare le proprietà antiossidanti contenute nei supplementi alimentari, soprattutto se praticano allenamenti agonistici, perché in questo caso la produzione di radicali liberi può superare la naturale capacità di difesa dell’organismo. Per esempio, se sei una sportiva puoi fare affidamento sul multivitaminico per donne, che grazie alla presenza di vitamine (la D e la vitamina B12), sali minerali (lo zinco) e del folato (o vitamina B9) sono capaci di contrastare i radicali liberi, proteggere le cellule, rallentare l’invecchiamento e garantire l’energia necessaria alle attività atletiche anche intense.

Gli antiossidanti sono allora fondamentali per il benessere del nostro organismo, dal rallentamento dell’invecchiamento cutaneo alla prevenzione di malattie anche gravi, ed è perciò fondamentale allineare l’integrazione antiossidante ad una corretta alimentazione e ad uno stile di vita sano e in movimento.


Articoli correlati

Lascia la tua email per ricevere articoli, promozioni e scoprire di più sul mondo VitaVi

Cliccando su "Iscriviti" dichiari di aver letto l'informativa privacy e acconsenti al trattamento dei tuoi dati.
torna su