Scopri VitaVi: integratori alimentari per il tuo benessere!

come rispettare i meccanismi del sonno
Home
Le fasi del sonno e le conseguenze dell'insonnia
Benessere

Le fasi del sonno e le conseguenze dell'insonnia

Dormire abbastanza è un aspetto che rischia di passare inosservato, ma per vivere meglio è importante curare la qualità del sonno, anche con l’integrazione alimentare!

Silvia Chiafele
Silvia Chiafele
Pubblicato il: 29/4/2022
4 min.

Quando c’è molto lavoro da svolgere lo si protrae anche dopo cena, quando ci sono dei festeggiamenti, è bello fare le ore piccole e quando finalmente abbiamo la serata libera, la passiamo a guardare tutta la stagione della nostra serie preferita fino a tarda notte.

Insomma, sembra che si sia creata una tendenza ad allungare la giornata produttiva a discapito del riposo notturno; come se non fosse necessario dormire abbastanza ore.

In realtà, anche il sonno è un aspetto fondamentale del benessere e della salute in generale, proprio come dedicarsi ad un’attività sportiva o seguire i principi di un’alimentazione corretta.

Studi confermano, difatti, che dormire meno di 7 ore, provoca un deficit a livello neuro-comportamentale e a livello fisiologico e di certo non permette di svegliarsi pieni di forze.

Infatti, il sonno è solo una fase di apparente quiete: dormire include un insieme di processi fisiologici attivi, inconsapevoli, che giocano un ruolo essenziale per il buon funzionamento del cervello e del metabolismo. Durante la notte, infatti, il nostro corpo è in grado di:

  • eliminare le tossine in eccesso;
  • regolare il sistema immunitario, i livelli ormonali e l’apparato cardiovascolare;
  • potenziare le funzioni cognitive (come la memoria);
  • accelerare il metabolismo e regolare l’appetito;
  • stimolare la creatività;
  • dare energia al corpo per la giornata che verrà;
  • aumentare la capacità di interagire con gli altri.

I meccanismi del sonno

Il nostro organismo è programmato per seguire un ciclo di 24 ore, in cui si alternano fasi di veglia e fasi di riposo. Si tratta della regolazione circadiana del sonno, un fenomeno che sincronizza l’attività dell’organismo e delle tue cellule con l'alternarsi della luce e del buio.

Quando i ritmi circadiani vengono alterati – per via di stimoli esterni o a causa del jet lag -, anche l’organismo funziona peggio e provoca delle ripercussioni sulla salute. Questo perché la regolazione circadiana influenza parametri come la temperatura del corpo e i livelli di cortisolo e quelli di melatonina, gli ormoni che controllano i cicli sonno-veglia. Il cortisolo raggiunge il picco minimo durante la notte; viceversa, la melatonina aumenta a partire dalle ore serali per farti riposare meglio.

V / Dream integratore per dormire
V / Dream
Stelline di trustpilot
Stelline di trustpilot
Stelline di trustpilot
Stelline di trustpilot
Stelline di trustpilot
4.7

Un concentrato di Melatonina e Ashwagandha per un riposo GARANTITO.

Le fasi del sonno

Il sonno si sviluppa attraverso 4 fasi tipiche, suddivise in sonno leggero (fase 1 e 2) e sonno profondo (fase 3 e 4) che si ripetono in cicli durante una stessa notte:

  1. Fase di addormentamento. È la fase non REM, detta anche nREM (movimento oculare non rapido). I muscoli si rilassano, la temperatura scende, il battito cardiaco rallenta.
  2. Fase di sonno leggero: il movimento oculare è quasi assente, il respiro è profondo e la mente è calma, ma potenzialmente vigile.
  3. Fase di sonno profondo: il metabolismo è molto lento (ipometabolismo) e consuma meno energia, si consolida la memoria. È anche detta “fase di guarigione”, perché durante la stessa i tessuti crescono e si riparano e l’energia delle cellule viene ripristinata.
  4. Fase di sonno paradosso. È la fase REM (movimento oculare rapido), in cui l’attività cerebrale diventa frenetica: gli occhi si muovono rapidamente, la muscolatura è quasi paralizzata, la temperatura è bassa, il ritmo cardiaco è irregolare, il respiro si fa più veloce.

Queste fasi del sonno si ripetono più volte durante la notte e possono essere regolate da uno stile di vita sano e dalla scelta di pianificare con regolarità la propria routine. Svegliarsi e andare a letto sempre agli stessi orari, infatti, permette al nostro organismo di entrare in tutte le fasi, facendoci alzare con meno difficoltà.

Scarica l'eBook per un rinnovato equilibrio!
silvia

Tanti consigli sull’alimentazione e spunti per il tuo benessere a cura di Silvia Soligon, biologa nutrizionista e giornalista medico scientifica.

Cliccando su "Scarica l'ebook" dichiari di aver letto l'informativa privacy e acconsenti al trattamento dei tuoi dati.

I disturbi del sonno e le loro conseguenze

Parlare di insonnia è diventato ormai comune: sempre più persone riscontrano di non riuscire ad addormentarsi facilmente, di svegliarsi ripetutamente durante la notte o di svegliarsi troppo presto al mattino, per via di un’alterazione del ciclo del sonno.

Ci sono diversi fattori che possono alterare la qualità del sonno: il fumo, l’alcol, l’età avanzata, alcuni farmaci e specifici momenti della fertilità femminile. Difatti, molte donne accusano di provare un particolare tipo di insonnia pre-ciclo a causa dell’alterazione degli ormoni sessuali. Episodio che non si discosta molto dall’insonnia in gravidanza, in cui la fase REM è più breve e i risvegli nel corso della notte appaiono più frequenti a causa di fattori ormonali, meccanici e psicologici.

Pure l’alimentazione scorretta è uno dei fattori scatenanti dei disturbi del sonno.

Abusare con il consumo di bevande contenenti caffeina o di alimenti ricchi di grassi saturi potrebbero incrementare il rischio di insonnia. Al contrario, cibi che possiedono abbondanti quantità di melatonina (uova, frutta secca), di omega 3 (pesce grasso), di triptofano e di alcune vitamine e minerali come il magnesio (verdure verdi, legumi, cereali integrali) favoriscono il buon sonno.

Come spiega anche la Biologa Nutrizionista Silvia Soligon, le conseguenze di uno stile di vita poco salutare che sono causa di insonnia, possono essere a breve o a lungo termine:

Silvia Soligon Biologa Nutrizionista
“La mancanza di un riposo adeguato può contribuire all'abbassamento delle difese immunitarie e può essere associata all'aumento dello stress e del dolore. Inoltre, può aumentare il rischio di problemi di salute più gravi come infarti, ictus, ipertensione e diabete.”
Dr.ssa Silvia Soligon, Biologa Nutrizionista e Giornalista Medico Scientifica

Infine, la cattiva qualità del sonno può influenzare anche le performance: la memoria viene compromessa, puoi commettere più errori, sei meno concentrato e più sonnolente, spesso colpito da stanchezza mentale e debolezza fisica.

Il ruolo degli integratori per il sonno

Insieme ai rimedi naturali per dormire, che vanno dalla tisana calmante alle tecniche per rilassarsi e riposare meglio, esistono anche degli integratori naturali che facilitano l’addormentamento e migliorano la qualità del sonno.

È il caso di V / Dream, il nostro integratore per dormire formulato con ingredienti mirati a risolvere i disturbi del sonno e a vivere meglio. Esso contiene:

  • Melatonina vegetale. Alla dose di 1 mg assunta poco prima di coricarsi, contribuisce alla riduzione del tempo richiesto per prendere sonno e allevia gli effetti del jet lag. Inoltre, svolge un ruolo cruciale nella regolazione del ciclo del sonno, inducendo l’organismo a rilassarsi quando è ora di andare a letto, agendo anche sul benessere mentale.
  • Ashwagandha KSM-66®. Estratta dalle radici della pianta tramite un processo ottimizzato per mantenere la concentrazione delle sostanze attive, l’Ashwagandha è un ottimo tonico-adattogeno. Il suo utilizzo, infatti, è ideale per gestire i disturbi d'ansia e le situazioni di stress perché svolge un’azione positiva sul rilassamento e sul benessere fisico e mentale.
  • Magnesio bisglicinato. Grazie alla sua forma altamente tollerata dall’organismo, questo tipo di magnesio favorisce il buon sonno, grazie alla sua azione sul normale funzionamento del sistema nervoso.
  • Triptofano. Questo aminoacido essenziale viene coinvolto in importanti funzioni biologiche, tra cui la regolazione dei ritmi sonno-veglia, grazie alla sua conversione in melatonina. Il triptofano è anche il precursore della serotonina e pertanto agisce sulla regolazione del tono dell’umore.
  • Escolzia Californica. Alcune sue sostanze organiche, definite alcaloidi, inducono il sonno anche in caso di stress e favoriscono il rilassamento del corpo e della mente.
  • Vitamina B6. Agendo sul funzionamento cerebrale, sul sistema nervoso e sulla funzione psicologica, questa vitamina aiuta a mantenere un equilibrio ormonale anche durante la gravidanza e la fertilità, momenti in cui, come si è visto, si possono manifestare più facilmente disturbi del sonno.
V / Dream integratore per dormire
V / Dream
Stelline di trustpilot
Stelline di trustpilot
Stelline di trustpilot
Stelline di trustpilot
Stelline di trustpilot
4.7

Un concentrato di Melatonina e Ashwagandha per un riposo GARANTITO.

Attraverso uno stile di vita sano, un’alimentazione corretta e l’assunzione di integratori per il sonno si può migliorare la qualità del riposo e dormire a sufficienza per affrontare gli impegni della giornata con tutta l’energia necessaria.

Chi siamo? VitaVi!

Offriamo integratori alimentari e prodotti beauty per il tuo benessere fisico e mentale. Mettiamo la tua esperienza al centro e per questo siamo alla costante ricerca di soluzioni innovative per offrirti prodotti d’eccellenza, senza compromessi.

Scopri i prodotti

FONTI

Abbasi B. et al., The effect of magnesium supplementation on primary insomnia in elderly: A double-blind placebo-controlled clinical trial, J Res Med Sci., Dicembre 2012

Medic G. et al., Short- and long-term health consequences of sleep disruption, Nat Sci Sleep, 2017

Fatemeh G., Sajjad M., Niloufar R., Neda S., Leila S., Khadijeh M., Effect of melatonin supplementation on sleep quality: a systematic review and meta-analysis of randomized controlled trials, J Neurol, Gennaio 2022

Langade D., Kanchi S., Salve J., Debnath K., Ambegaokar D., Efficacy and Safety of Ashwagandha (Withania somnifera) Root Extract in Insomnia and Anxiety: A Double-blind, Randomized, Placebo-controlled Study, Cureus, 28 Settembre 2019

Salute e Stile di vita. Guida pratica al benessere quotidiano a cura di Silvia Soligon


Articoli correlati

Prova i nostri integratori

torna su