combattere la stanchezza mentale
Home
Stanchezza mentale? Combattila con i nostri consigli

Stanchezza mentale? Combattila con i nostri consigli

Sentirsi stanchi mentalmente e non avere abbastanza energie per affrontare la giornata sono cause che nascono da specifiche situazioni, scopriamo quali e i rimedi per risolverle!

Silvia Chiafele
Silvia Chiafele
Pubblicato il: 5/11/2021
4 min.

È capitato a tutti di voler mantenere la promessa scritta nel curriculum dell’essere "multitasking", ma per quanto ci si sforzi non si è capaci di trovare le energie necessarie per affrontare tutti gli incarichi della giornata. Non bisogna strafare per forza, piuttosto comprendi cosa sta chiedendo il tuo corpo e la tua mente; potrebbe trattarsi di “mental burnout”!

Scopriamo cos’è la stanchezza mentale e come eliminarla!

Cos’è la stanchezza mentale e come si manifesta

La stanchezza mentale (o astenia) è una sensazione di eccessiva stanchezza, di mancanza di energie e di esaurimento, accompagnata da un forte bisogno di riposo e di sonno. La stanchezza provata a livello mentale può manifestarsi in maniera episodica oppure duratura e va distinta dalla sonnolenza o dalla debolezza muscolare, che possono manifestarsi ugualmente come sintomi, ma non come cause. Anche depressione e stanchezza mentale sono due realtà assai distinte: nella prima, infatti, si prova disinteresse verso le varie attività e mancanza di motivazione, nella stanchezza, al contrario, si presenta la voglia psicologica di impegnarsi, ma non le energie necessarie per farlo.

Questo tipo di fatica mentale rende più difficoltose tutte quelle attività che richiedono un elevato sforzo cognitivo e che alla fine portano al manifestarsi dei tipici sintomi della stanchezza mentale, che sono di tipo fisico, psichico e comportamentale, come:

  • cerchio alla testa ed emicranie;
  • accelerazione del battito cardiaco;
  • dolori muscolari;
  • poca lucidità e problemi di memoria, capacità di giudizio e di ragionamento;
  • mancanza di energia e spossatezza;
  • rabbia e irritabilità;
  • ansia e stress;
  • sensibilità emozionale;
  • poco appetito o fame nervosa, nausea e crampi addominali (è da considerare infatti che l’area gastrointestinale è quella che risente maggiormente dalla stanchezza mentale);
  • insonnia.

Le cause della stanchezza mentale

La stanchezza mentale può colpire molte persone, dallo studente che si sforza ad apprendere e a studiare, al lavoratore che stimola le capacità cognitive in modo eccessivo; in generale, perciò, tutti coloro che vivono una situazione frenetica e stressante e non sono in grado di trovare il giusto equilibrio tra impegni e riposo possono facilmente imbattersi in questo tipo di stress mentale. Esistono, poi, altre brutte abitudini che accentuano i sintomi appena descritti. Stiamo parlando della consuetudine a:

  • procrastinare; paradossalmente rimandare un impegno è un’attività che il cervello interpreta come più faticosa rispetto a lavorare sul compito stesso. Quando allontaniamo l’impegno, infatti, la nostra ansia aumenta e di conseguenza l’energia mentale si affievolisce.
  • dormire poco; com’è noto, non riposare le giuste ore notturne provoca a lungo andare un annebbiamento della mente e della sua attività, peggiorando anche il tono dell’umore, la concentrazione e la produttività. Meglio ricorrere a delle specifiche tecniche di rilassamento per dormire meglio!
  • sottoporsi a troppo stress; quando si supera questa soglia, il cervello va incontro ad un sovraccarico e proprio come un computer rallenta e interrompe le sue normali funzioni, fino a trasmettere un senso di esaurimento, di disinteresse e di mancanza di energia.
  • avere disordine attorno; esso, infatti, innesca la produzione di cortisolo (definito non a caso anche “ormone dello stress”), aumentando il livello di stress e affaticando il cervello.
  • non seguire una dieta bilanciata; assumendo ad esempio uno scarso apporto di sali minerali essenziali e di vitamine per il cervello.

Oltre a queste cause di natura prettamente psicologica, esistono anche delle condizioni fisiche che possono favorire l’insorgere della stanchezza mentale, tra cui:

  • sovrappeso o estrema magrezza dovuti ad un’alimentazione scorretta o a patologie;
  • trattamenti farmacologici per diabete, anemia, ipertiroidismo;
  • poco esercizio fisico;
  • insufficienza cardiaca o renale;
  • ipotiroidismo;
  • uso di sedativi, tranquillanti, antidepressivi, lassativi;
  • gravidanza e allattamento.

Come combattere la stanchezza mentale

Esistono numerosi rimedi per la stanchezza fisica e mentale, che ti faranno riappropriare delle tue energie! La parte fondamentale è eliminare il più possibile le cause che generano stress e che affaticano l’attività cerebrale. Si inizierà, allora, proprio dal miglioramento del proprio stile di vita, cominciando da:

  1. una dieta sana e bilanciata, limitando il consumo di caffeina e bevande alcoliche e favorendo alimenti freschi e di stagione, possibilmente ricchi di minerali, come magnesio e zinco, davvero utili per il buon funzionamento dell’attività cerebrale, e antiossidanti, alleati del nostro benessere;
  2. un po’ di movimento per rimanere in forma e rafforzare il sistema immunitario praticando anche dello sport leggero, qualche camminata in più, degli esercizi di fitness o di yoga e così via;
  3. un riposo adeguato, che puoi trovare seguendo alcuni utili consigli per dormire bene;
  4. la riduzione del carico di studio o di lavoro, aumentando le pause tra un incarico e l’altro;
  5. la pianificazione di una routine quotidiana che aiuti a togliere un po’ di disordine e soprattutto a comprendere le attività realisticamente svolgibili durante la giornata;
  6. l’ascolto di musica rilassante;
  7. tecniche di rilassamento profondo per far riposare mente e corpo e metterli nuovamente in sincronia tra di loro;
  8. attività ludiche extra che ti facilitino a distendere la mente e aiutino a distogliere l’attenzione dallo stress e dalle varie preoccupazioni. Potresti, ad esempio, dipingere, suonare uno strumento, fare yoga, cucinare, fare ai ferri, ecc.;
  9. l’assunzione di integratori alimentari e vitamine per la stanchezza fisica e mentale.

Integratori per la stanchezza mentale

Per completare i nutrienti introdotti regolarmente con la dieta e per affrontare con le energie e le forze necessarie anche i periodi più duri di affaticamento fisico e mentale, un buon consiglio è l’assunzione di ricostituenti naturali e mirati, che si dimostrano essere un ottimo alleato per l’energia, il sistema immunitario e il benessere generale. La linea V / Essential di VitaVi è pensata proprio per soddisfare qualsiasi carenza nutritiva e fisiologica che i soggetti nelle loro differenti tappe della vita possono affrontare.

Per i ragazzi giovani VitaVi ha formulato il multivitaminico uomo, che ha l’obiettivo di supportare il corpo maschile a livello fisico e mentale, grazie alla presenza di ingredienti come la vitamina C, un ottimo aiuto contro la stanchezza e spossatezza, e la vitamina B6, indispensabile per il sostegno fisiologico e il buon funzionamento cerebrale, del sistema nervoso e della funzione psicologica.

Per le giovani donne, ha pensato il multivitaminico donna, ricco di folato, una forma della vitamina B9, che oltre a essere molto utile alle donne in gravidanza (condizione che, come è stato detto, può indurre stanchezza mentale), contribuisce al generale benessere fisico e mentale.

Quando invece la stanchezza mentale colpisce gli uomini più maturi, può essere un buon consiglio integrare la propria dieta con l’integratore uomo over 45 che garantisce la giusta quantità di magnesio e acido pantotenico, dove il primo aiuta a ridurre la stanchezza e a favorire il buon riposo, il secondo svolge un ruolo importante per il metabolismo energetico, sintetizzando anche il colesterolo.

Infine, il multivitaminico per donne dopo i 45 anni assicura alle donne più mature la presenza di nutrienti essenziali come la vitamina B12, importante per la sua azione a livello encefalico sul funzionamento del sistema nervoso e sulla funzione psicologica.

L’assunzione regolare di questi integratori e l’impegno a seguire alcuni di questi pratici consigli contro la stanchezza mentale, può aiutarti a distendere i nervi e a rilassare la mente, evitando di mandare il tuo cervello in totale burnout!


Articoli correlati

Lascia la tua email per ricevere articoli, promozioni e scoprire di più sul mondo VitaVi

Cliccando su "Iscriviti" dichiari di aver letto l'informativa privacy e acconsenti al trattamento dei tuoi dati.
torna su