Scopri VitaVi: integratori alimentari per il tuo benessere!

la carne rossa fa male o bene
Home
La carne rossa fa male o bene? Scopriamolo!

La carne rossa fa male o bene? Scopriamolo!

La carne è un alimento ricco di sostanze nutritive, ma spesso suscita diversi dubbi e domande. Scopriamo se la carne rossa fa male o bene!

Antonella Lobraico
Antonella Lobraico
Pubblicato il: 30/12/2021
4 min.

Quello della carne rossa è un argomento che genera sempre tante discussioni. Se per alcuni, la carne rossa fa male e non andrebbe (quasi mai) consumata, per altri invece è un alimento come tanti altri.

Si tratta di un cibo succulento, gustoso e ricco di tante sostanze nutritive, necessarie al nostro organismo. Meglio quindi abbondare o, piuttosto, escluderlo del tutto dal nostro piano alimentare? Spesso la verità è nel mezzo, ma in questi casi è sempre bene fare riferimento agli studi condotti sull’argomento e alle Linee Guida per una Sana Alimentazione. Queste ultime forniscono infatti informazioni preziose sugli alimenti raccomandati da portare in tavola che possono aiutarci a stare bene.

Perché mangiare carne

La carne è un alimento altamente nutriente per via delle sostanze contenute al suo interno. È un’importante fonte di proteine (di origine animale), di vitamine, sali minerali, ma anche di grassi saturi che possono però essere potenzialmente pericolosi per il cuore.

La carne rossa poi, è ricca di:

Contiene inoltre creatina e carnosina, nutrienti indispensabili per mantenere una buona funzione muscolare e cerebrale.

Scopri la linea V / Essential:

Qual è la carne rossa

La carne rossa non è tutta uguale. È bene quindi fare una distinzione iniziale tra:

  • carne rossa, ovvero quella acquistabile fresca dalla macelleria di fiducia e che può provenire da animali come vitello, cavallo, maiale, agnello, manzo;
  • carne lavorata, cioè salumi ed insaccati. Si tratta di carne rossa che viene sottoposta a specifici processi di lavorazione (come la stagionatura) e a cui vengono aggiunti conservanti, tra cui nitrati e nitriti.

Perché la carne è rossa

La carne rossa si distingue per il suo tipico colore rosso, soprattutto quando è molto fresca. Questo colore è dovuto alla presenza di mioglobina, una proteina contenente una molecola con al centro un atomo di ferro. Questa molecola è ricca di pigmenti ed è adibita ad immagazzinare ossigeno nelle cellule muscolari.

La carne rossa è cancerogena?

Come indicato dall’Istituto Superiore di Sanità, non ci sono evidenze scientifiche per cui la carne rossa non lavorata, se consumata nelle giuste quantità, possa essere considerata cancerogena.

Ciò che invece è bene valutare sono i metodi di lavorazione, il tipo di cottura e i quantitativi consumati. Da questi fattori, infatti, dipende la “pericolosità” di questo alimento.

Inoltre, come sottolineato dall’AIRC, non ci sono patologie provocate dal solo consumo di carne rossa. Tuttavia, mangiarne tanta e spesso, contribuisce ad aumentare il rischio di sviluppo di:

  • malattie cardiovascolari;
  • obesità;
  • diabete;
  • tumore al colon-retto e allo stomaco;
  • cancro alla prostata e al seno.

Perché la carne rossa fa male

Carne rossa e soprattutto salumi e insaccati possono, quindi, causare l’insorgenza di diverse patologie, anche gravi, se consumate con frequenza e in abbondanza. Tuttavia, non bisogna dimenticare che il rischio di ammalarsi dipende anche da altri fattori, come lo stile di vita e la familiarità.

Troppa carne può far male all’organismo per via della presenza di conservanti nel caso degli insaccati, ma anche di grassi saturi che sappiamo essere insidiosi per la circolazione sanguigna.

Possono infatti arrivare ad ostruire i vasi e le arterie, portando poi allo sviluppo di patologie cardiovascolari (la prima causa di morte al mondo) come ad esempio l’infarto del miocardio.

Carne rossa: quante volte a settimana consumarla

Sono diverse le istituzioni che hanno dato indicazioni circa i quantitativi ideali di carne rossa da consumare alla settimana. Il World Cancer Research Fund, ad esempio, suggerisce di limitare il consumo a non più di tre porzioni alla settimana e di mangiare pochissima carne lavorata, come gli insaccati.

Il numero delle porzioni settimanali deve tenere conto, inoltre, delle condizioni di salute dell’individuo. Per questo motivo, in presenza di specifiche patologie, il consumo può ridursi. In questo caso, sarà il medico ad indicare i giusti quantitativi.

Alternative alla carne rossa

La carne rossa può essere consumata settimanalmente, anche se in quantità ridotte. Come possiamo quindi assicurarci un buon introito di proteine? Seguendo una dieta sana ed equilibrata e preparando delle portate a base di:

  • pollame;
  • pesce;
  • legumi;
  • uova;
  • cereali.

Vitamine e sali minerali come quelli contenuti nella carne rossa sono essenziali per il buon funzionamento dell’organismo. Tuttavia, periodi prolungati di forte stress, momenti delicati nella vita di una donna - come ad esempio la menopausa - possono necessitare di maggiore sostentamento. Per colmare le possibili carenze dovute all’età o ad alcune fasi della vita, consigliamo i nostri integratori multivitaminici e minerali della linea V / Essential.

Grazie alla formulazione di questi integratori alimentari, il corpo assume ingredienti mirati, utili a colmare le necessità delle diverse fasce d’età di uomini e donne.

Il nostro multivitaminico donna favorisce il benessere delle donne tra i 20 e i 45 anni:

  • contrastando i disturbi da ciclo mestruale grazie allo zafferano;
  • riducendo l’affaticamento grazie alla presenza di magnesio, vitamina B6, ferro, vitamina C;
  • contribuendo al mantenimento delle ossa grazie alla vitamina D Vitashine™ e al magnesio e al mantenimento dei capelli e della pelle in salute, grazie allo zinco bisglicinato da Albion Minerals®.

Per le esigenze degli uomini della stessa fascia d’età, invece, consigliamo il multivitaminico uomo contenente vitamina B1, mango Careflow®, ferro e rame bisglicinati da Albion Minerals®.

Le donne che entrano nell’età più matura possono assumere l’integratore per donne dai 45 - 50 anni in su, che fornisce un aiuto efficace, specie durante la menopausa. All’interno sono infatti presenti tra gli altri ingredienti, anche Folato Quatrefolic® che contribuisce alla normale funzione muscolare e del sistema immunitario, salvia per contrastare i disturbi della menopausa e per favorire la digestione, vitamina E che contribuisce a proteggere le cellule dallo stress ossidativo.

E gli uomini di questa fascia d’età cosa possono fare per supportare le necessità del proprio organismo? Per loro consigliamo il nostro integratore per uomini over 45 ricco di ingredienti tra cui:

  • i Nucleotidi Ribocare® che veicolano l’energia nel corpo e partecipano al corretto metabolismo energetico;
  • l’acido pantotenico che aiuta a ridurre la stanchezza;
  • il selenio che favorisce la normale funzione del sistema immunitario.
Scopri la linea V / Essential:

Dunque, non è necessario bandire dal proprio regime alimentare la carne rossa, poiché, se assunta in quantità modeste, fa bene all’organismo. Diversamente, un consumo eccessivo e frequente può aumentare il rischio di sviluppo di diverse patologie, come quelle cardiovascolari. La cosa più importante è garantire al proprio organismo il giusto apporto di vitamine e minerali in base alle esigenze di ciascuno.

Chi siamo? VitaVi!

Offriamo integratori alimentari e prodotti beauty per il tuo benessere fisico e mentale. Mettiamo la tua esperienza al centro e per questo siamo alla costante ricerca di soluzioni innovative per offrirti prodotti d’eccellenza, senza compromessi.

Scopri i prodotti

Articoli preferiti dagli utenti

Prova i nostri integratori

Lascia la tua email per ricevere articoli, promozioni e scoprire di più sul mondo VitaVi

Cliccando su "Iscriviti" dichiari di aver letto l'informativa privacy e acconsenti al trattamento dei tuoi dati.
torna su