VitaVi
selenio in polvere

Selenio

L-selenometionina

Benefici del selenio

  • Benefici sui capelli
    Capelli
  • Benefici sulle unghie
    Unghie
  • Benefici sulle difese immunitarie
    Difese
  • Benefici contro lo stress ossidativo
    Antiossidante
  • Benefici sulla fertilità
    Fertilità
Il selenio contribuisce al mantenimento di capelli e unghie in salute;
Il selenio contribuisce alla normale funzione tiroidea e del sistema immunitario;
Il selenio contribuisce alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo;
Il selenio contribuisce alla normale spermatogenesi.
Dove si trova:
Fegato, tuorlo, prodotti ittici, formaggi, cereali, verdure, noci brasiliane, semi di senape
Forma:
L-selenometionina

Distribuzione e fabbisogno del selenio

Il selenio è un minerale, o oligoelemento, essenziale per le fisiologiche funzioni dell’organismo.

Le quantità di selenio all’interno dell’organismo sono molto variabili, tra i 3 e i 30 mg.

Come la maggior parte dei minerali, la quantità di selenio nel nostro corpo dipende dagli alimenti che vengono ingeriti: in base alla tipologia di terreno dove vengono coltivati gli alimenti, si hanno concentrazioni più o meno evidenti di specifici minerali, tra cui il selenio.

L’Italia ad esempio, non ha un terreno particolarmente ricco in selenio.

Le fonti vegetali di selenio sono le verdure, i cereali, soprattutto integrali, la frutta secca come le noci brasiliane e i semi di senape. Sono capaci di assorbire il selenio presente nel terreno, nella sua forma organica.

Le fonti animali sono soprattutto pesce e frattaglie: negli alimenti di origine animale le concentrazioni sono stabili, grazie a meccanismi interni di equilibrio, propri degli animali, e grazie alla formulazione di mangimi per i quali esistono degli standard di riferimento a livello europeo riguardo i limiti di selenio.

L’assunzione di selenio tramite una dieta varia, costituita dall’insieme di cereali, verdura fresca, proteine e semi e frutta secca, è solitamente sufficiente a soddisfare il fabbisogno giornaliero.

In caso di aumentato apporto o carenza, un’alternativa valida per raggiungere il valore nutritivo di riferimento giornaliero di selenio, pari a 55 µg per gli adulti, può essere rappresentata da integratori alimentari fonti di questo micronutriente.

Negli integratori alimentari il selenio può essere presente in forma organica, come la L-seleniometionina, o in forma inorganica, come seleniti e selenati: dalla forma dipende la biodisponibilità e quindi l’assorbimento più o meno efficace. La forma organica L-seleniometionina presenta una biodisponibilità quasi doppia rispetto alle corrispondenti forme inorganiche.

Proprietà e benefici del selenio

Il selenio ha una nota azione antiossidante: quando costituisce le metalloproteine (nello specifico “selenio proteine”), per associazione con particolari proteine, il selenio partecipa a reazioni enzimatiche tra cui quella di attivazione di sistemi di protezione delle cellule dallo stress ossidativo contro le specie radicaliche ossidanti: molecole reattive che possono causare ossidazione e danni a livello cellulari. La sua azione antiossidante viene potenziata dalla presenza della vitamina E.

Il suo ruolo come cofattore nelle reazioni enzimatiche è stato osservato anche nel metabolismo degli ormoni tiroidei, mantenendo la fisiologica funzione della tiroide.

Altre azioni specifiche del selenio sono quelle sul sistema riproduttivo e sulla fertilità, contribuendo alla fisiologica spermatogenesi negli uomini di tutte le età e sui capelli e unghie: come costituente di cisteina e metionina, contribuisce al mantenimento di capelli e unghie in salute assieme ad altri minerali, come lo zinco, utili allo scopo.

Inoltre, contribuendo alla normale funzione del sistema immunitario, è utile per le naturali difese dell’organismo.

Integratori con Selenio

Fiala V / Care
Scopri
Pelle, capelli, unghie
V / Care
Da 34€
V / Essential Uomo 20+
Scopri
Multivitaminico
V / Essential Uomo 45+
Scopri
Multivitaminico