come eliminare la forfora
Home
Come combattere la forfora in modo naturale

Come combattere la forfora in modo naturale

La forfora non è altro che un’eccessiva desquamazione del cuoio capelluto, che può essere alleviata con degli efficaci rimedi naturali. Scoprili tutti!

Silvia Chiafele
Silvia Chiafele
Pubblicato il: 17/11/2021
4 min.

Che cos’è la forfora: tipologie e cause

La forfora è un disturbo del cuoio capelluto che si presenta come un’eccessiva desquamazione dell’epidermide sotto forma di scagliette secche e bianche. Queste si manifestano alla base del capello per poi staccarsi e depositarsi sul collo e le spalle di chi ne soffre, causando spesso dei disagi per il suo carattere antiestetico. Alla forfora, infatti, si associa anche il prurito, che facilita il distacco delle squame e segnala la presenza di un’infiammazione del cuoio capelluto.

La presenza di particelle bianche è in realtà del tutto normale, perché deriva dalla rigenerazione delle cellule dell’epidermide; quando però, questo ricambio avviene in maniera più celere del solito, allora si parla di forfora. In particolare, distinguiamo due tipologie di forfora:

  1. la forfora secca accompagnata da prurito e caratteristica di chi ha la pelle secca;
  2. la forfora grassa, tipica di chi ha la pelle più grassa e oleosa.

Sebbene questo disturbo colpisca anche le donne, a soffrirne di più sono gli uomini nella prima età adulta, probabilmente per cause di tipo ormonale e per una maggiore quantità di ghiandole sebacee nel cuoio capelluto, che a volte alterano la loro normale attività (seborrea).

Ma perché si genera la forfora? La causa principale della forfora è da additare ad un fungo, la Malassezia furfur (Pityrosporum). Esso è naturalmente presente nel cuoio capelluto, ma quando il sebo è eccessivo, esso trova maggiore nutrimento e perciò genera delle colonie e una sua proliferazione incontrollata. Tuttavia, questa condizione è legata ad altri fattori che vanno oltre la predisposizione genetica e il sesso, ovvero:

  • cute secca o eccessivamente grassa;
  • stress psicofisico, causato anche dai cambi stagionali, proprio quando la forfora si presenta più comunemente;
  • squilibri ormonali;
  • alimentazione sbilanciata;
  • lavaggi troppo frequenti o troppo scarsi, con prodotti poco adatti;
  • sistema immunitario indebolito;
  • alcune patologie come la psoriasi, una malattia infiammatoria della pelle che provoca la produzione di squame anche nel cuoio capelluto.

Nonostante non sia contagiosa o pericolosa, questa desquamazione può diventare davvero fastidiosa, oltre che poco bella da vedere. Allora, scopriamo subito come liberarci dalla forfora in modo naturale!

I 7 rimedi naturali contro la forfora

Tra i vari consigli della nonna per combattere la forfora e prodotti fitoterapici per rafforzare la salute dei capelli, ti presentiamo dei rimedi efficaci da tenere a mente appena il problema della forfora compare!

Massaggio con oli naturali

Per eliminare prurito e forfora secca dai capelli, prova con degli olii ricchi di vitamine essenziali per la pelle come la vitamina E! Puoi scegliere tra l’olio essenziale di eucalipto, di rosmarino, di ortica, di semi di lino e di salvia. O ancora, puoi optare per l’olio di Tea Tree, dalle note proprietà fungicide e antibatteriche (di questo ne bastano giusto due gocce); per l’olio di cocco, capace di bilanciare l’umidità della pelle; infine, per l’olio di oliva, che ti aiuterà ad evitare la cute secca e la forfora. In più, se aggiungi qualche goccia di succo di limone, otterrai dei risultati ancora più efficaci.

Applica questi olii essenziali direttamente sulla cute per circa 30 minuti e massaggia prima dello shampoo come terapia per la forfora. Così facendo, le squame non solo cadranno più in fretta, ma faranno più fatica a ripresentarsi perché la naturale composizione dell’olio è in grado di nutrire la pelle in profondità e in modo del tutto naturale!

Maschera allo yogurt

Per il prossimo consiglio su come eliminare la forfora nei capelli, sarà necessario recarsi direttamente al banco frigo. Basterà prendere uno yogurt naturale, che per sua composizione, possiede già: acido lattico, capace di idratare i capelli e ammorbidire il cuoio capelluto; colina, una sostanza che regolarizza le ghiandole sebacee e sali minerali come calcio, zinco, potassio e fosforo, che velocizzano la crescita del capello. Nello yogurt si trovano inoltre la niacina, in grado di stimolare la circolazione sottocutanea; la vitamina A, che aiuta a riparare la cute; la vitamina C, che oltre ad essere un antiossidante naturale, rafforza i capillari; e infine le vitamine del gruppo B, capaci di rendere più forte il fusto del capello, ricostruendolo.

Applicando lo yogurt come maschera fai-da-te contro la forfora, assisterai ad un netto miglioramento anche nella struttura stessa del capello, che sarà più nutrito, folto e resistente!

Qualche goccia di aceto

Come combattere la forfora grassa o secca con un altro ingrediente da cucina? Puoi scegliere l’aceto di vino bianco o di mele! L’applicazione di aceto insieme o dopo lo shampoo, ti permette di riequilibrare il pH della pelle, di stimolare la circolazione sanguigna e di ridurre il proliferare di funghi come la Malassezia furfur. Inoltre, la sua acidità fa cadere le cellule morte in eccesso, eliminando del tutto la forfora in modo naturale.

Applicazione di gel all’aloe vera

L’aloe vera viene utilizzata come rimedio naturale per molte situazioni grazie alle sue proprietà benefiche, tanto che viene indicata anche come cura naturale contro la forfora secca. Essa contiene amminoacidi, enzimi, vitamine (vitamina A, vitamina C, vitamina E, e del gruppo B), minerali come potassio, sodio e magnesio e alcuni acidi grassi, che la rendono un vero toccasana per riparare tessuti danneggiati, lenire il prurito e addirittura per stimolare la risposta immunitaria, grazie alla presenza dell’acemannano (zucchero dalle proprietà antivirali, antinfiammatorie e antitumorali).

Applica il gel all’aloe direttamente sul cuoio capelluto e fallo riposare tutta la notte per una pelle molto più idratata, lenita e libera dalla forfora!

Scegli prodotti per capelli non invasivi

A volte il proliferare della forfora dipende dalla scelta sbagliata dei prodotti utilizzati, a prescindere dalla frequenza dei lavaggi. È importante, infatti, scegliere a priori uno shampoo che non irriti il cuoio cappelluto, ma che sia delicato e lenitivo per la pelle, magari grazie all’aggiunta di alcuni olii riportati sopra. Quando, invece, la forfora è già presente, si può curare con dei prodotti per capelli specifici, che hanno al loro interno delle molecole terapeutiche, differenziate per principio attivo. Tra le più comuni ricordiamo: lo zinco piritione, che riduce il proliferare del fungo della forfora; e il catrame, capace di rallentare il ricambio cellulare quando è troppo celere, proprio come il solfato di selenio.

Conduci uno stile di vita sano

Ricollegandoci alle cause che possono incentivare il manifestarsi della forfora, è importante tenere a mente che ridurre lo stress psicofisico e rilassare la mente non è una cosa da poco. Quando ci sentiamo più stressati anche le difese dell’organismo si indeboliscono e non sono più in grado di contrastare la presenza del Malassezia furfur e l’eventuale irritazione del cuoio capelluto. Questo è dovuto anche al fatto che nei momenti di maggiore tensione, l’organismo aumenta la produzione di glucocorticoidi, ormoni che alterano la composizione del cuoio capelluto.

Riuscendo a gestire gli stati di ansia si può invece risolvere il problema della forfora e raggiungere pure il corretto benessere psicofisico.

Integra con i giusti nutrienti

Un ulteriore aiuto contro la forfora viene sempre dai cibi, ma questa volta non per essere applicati sulla pelle, bensì per essere assunti nel vero senso della parola. La dieta deve essere sana ed equilibrata e porre uno speciale focus su:

  • cibi ricchi di antiossidanti, come frutta secca e legumi;
  • acidi grassi essenziali presenti nella frutta come il kiwi e il mirtillo e nei pesci di acqua dolce come il salmone;
  • vitamine (di cui fondamentali sono la biotina, la vitamina C e quelle del gruppo B), sali minerali e oligoelementi contenuti in particolare nella frutta e nella verdura di stagione.

Infine, per prendersi cura al meglio della propria chioma, curare la forfora e nel frattempo stimolare la crescita dei capelli, è raccomandabile anche una supplementazione alimentare specifica, che permette di ritrovare il giusto equilibrio psico-fisico e di assicurare l’assorbimento di tutti i nutrienti necessari al proprio benessere e a quello dei capelli. A questo proposito, VitaVi ha ideato l’integratore per pelle, capelli e unghie V / Care, che oltre a contenere le sostanze necessarie per evitare la forfora, già incontrate in questo articolo (biotina, vitamina C, B2, A, zinco, selenio, niacina), offre anche i benefici della calendula e del collagene. La prima è utile per il mantenimento del corretto nutrimento della pelle e della cute (compresa quella del cuoio capelluto) contro secchezza e poca tonicità; il secondo, aiuta a mantenere l’aspetto e la struttura dei capelli sani.

Grazie ai sempre utili consigli della nonna per eliminare la forfora e preziosi rimedi naturali da segnare alla prossima spesa, non dimentichiamo che anche l’assunzione di integratori alimentari può essere efficace per arricchire in modo sano la dieta e facilitare uno stile di vita più rilassato.


Articoli correlati

Lascia la tua email per ricevere articoli, promozioni e scoprire di più sul mondo VitaVi

Cliccando su "Iscriviti" dichiari di aver letto l'informativa privacy e acconsenti al trattamento dei tuoi dati.
torna su