come smettere di procrastinare
Home
Come smettere di procrastinare? Ecco 7 rimedi efficaci
Benessere

Come smettere di procrastinare? Ecco 7 rimedi efficaci

Vorresti smettere di procrastinare, ma non sai da dove iniziare? Ecco i rimedi che ti aiuteranno a non rimandare anche le attività più noiose!

Antonella Lobraico
Antonella Lobraico
Pubblicato il: 2/3/2022
5 min.

A chi non è mai capitato di procrastinare un appuntamento, una riunione, una visita medica, le faccende domestiche, una bolletta da pagare? Probabilmente a tutti. Alcune volte ne siamo consapevoli, altre invece lo siamo un po’ meno perché rimandiamo in maniera impulsiva, tanto da non rendercene conto subito.

Cosa significa procrastinare? Questo termine indica, appunto, il ritardare o rimandare una qualsiasi attività che invece, andrebbe eseguita nel breve termine. Basti pensare, ad esempio, ad un compito impegnativo assegnato sul posto di lavoro o anche ad un chiarimento ancora in sospeso tra due persone, ovvero comuni situazioni correlate alla sfera professionale e personale. Si tratta di un fenomeno normale e quasi universale che riguarda tutti indistintamente, anche se in alcuni soggetti può essere più marcato rispetto ad altri.

Tuttavia, procrastinare spesso e anche quando non è necessario, può portare a diverse conseguenze, come insoddisfazione e stress. Questo atteggiamento, infatti, non fa altro che ripercuotersi sul proprio benessere, sui rapporti con gli altri, e sull’umore. D’altronde, sappiamo bene come quest’ultimo possa essere altalenante (soprattutto in alcuni momenti della vita), per questo puoi iniziare a seguire alcuni rimedi efficaci per migliorare l’umore.

Barattolo V / Ease
V / Ease
Stelline di trustpilot
Stelline di trustpilot
Stelline di trustpilot
Stelline di trustpilot
Stelline di trustpilot
4.5

Scaccia le tensioni e ritrova il tuo equilibrio psicofisico. Nutri il buonumore!

Perché si procrastina

Quando si procrastina, lo si fa quasi sempre in modo deliberato, per cui si opta per un’attività più piacevole rispetto a quella che si dovrebbe eseguire oppure non ci si decide ad affrontare una questione e ci si dedica ad altro lasciandola in sospeso. Si può procrastinare per diversi motivi, nello specifico perché:

  • si è impulsivi;
  • l’attività da eseguire non è urgente;
  • non si hanno obiettivi e scadenze ben definite. Ci si sente confusi, non si hanno le idee chiare e questo può appunto portare a rimandare l’esecuzione di un compito ad un altro momento;
  • si teme di fallire. Capita a tutti prima o poi di provare questa sensazione: che si tratti di lavoro, di intraprendere una nuova attività o di impegnarsi in una relazione, la paura di fallire è dietro l’angolo e può fare brutti scherzi. Dietro tutto questo, potrebbe esserci una scarsa fiducia in sé stessi che può essere migliorata seguendo alcuni consigli per aumentare l’autostima;
  • il compito da svolgere non è interessante, quindi si preferisce dedicarsi a qualcosa che possa invece procurare un’immediata sensazione di benessere;
  • si è incapaci di prendere decisioni e le si rimanda ad oltranza.

7 rimedi per smettere di procrastinare

Rimandare in maniera continuativa le attività (lavorative, personali…) non è la strada giusta per stare bene con sé stessi e con gli altri. Hai voglia di smettere di procrastinare? Allora non ti resta che prendere nota e seguire questi consigli.

  1. Fermati un attimo e cerca di capire perché tendi a procrastinare. Si tratta di fare il punto della situazione, mettendo anche per iscritto (se può aiutarti maggiormente) le attività che di solito svolgi, con quali tempistiche le affronti e perché le rimandi (ad esempio per paura, perché le consideri difficili ed impegnative, non ti senti all’altezza).
  2. Distribuisci l’attività da svolgere nel tempo. Se non riesci a smettere di procrastinare perché ritieni che quel compito sia complesso, puoi aiutarti ad esempio “sezionandolo”. Considera quindi la data entro cui l’attività deve essere svolta/consegnata e distribuisci il carico di lavoro in modo equo nei giorni precedenti. Questo metodo è utilissimo per non procrastinare lo studio, ad esempio, in questo modo potrai migliorare/modificare quanto fatto, e non ti ritroverai a fare i conti con deadline anticipate, o con la fame nervosa, che spesso fa capolino proprio quando siamo sotto stress.
  3. Riduci al minimo le possibili distrazioni. Se devi lavorare o studiare, ma intorno a te ci sono distrazioni (telefono, social e quant’altro), corri il rischio di procrastinare. Ti sembra di essere in tempo, ma in realtà le lancette dell’orologio scorrono e il tuo lavoro è andato avanti di pochissimo.
  4. Poniti degli obiettivi. A volte, è proprio la confusione e la mancanza di obiettivi a farci rimandare qualcosa che potremmo iniziare a fare subito. Esempio: “avrei proprio bisogno di trovare un lavoro più stimolante. Tuttavia ho dei dubbi, sono indeciso e al momento ho un sostentamento, quindi posso rimandare la ricerca a domani”. Non aspettare l’indomani per iniziare, piuttosto fallo oggi stesso e ritagliati anche solo una decina di minuti nella pausa pranzo o dopo cena.
  5. Incoraggia te stesso. Una grande spinta motivazionale può arrivare direttamente da te, per cui piuttosto che arrivare a fine giornata incolpandoti per aver rimandato un’attività, incoraggiati a svolgerla l’indomani. Pensare positivo è infatti un buon punto di partenza per vivere meglio.
  6. Fai una pausa. Ci sono giornate produttive in cui riusciamo ad ottimizzare il tempo portando a termine un gran numero di impegni e attività, ma ci sono anche giornate “no”. Quelle in cui ti trovi a fissare il libro, lo schermo del computer o anche il telefono (se devi svolgere delle attività che richiedono l’uso di questo apparecchio). Insomma, uno di quei giorni in cui la concentrazione e l’intraprendenza sembrano averti abbandonato. A volte, una buona soluzione può essere quella di staccare. Letteralmente. Alzati e fai una o più pause durante la giornata: recupererai la concentrazione e riprenderai a svolgere l’attività che stavi svolgendo in modo più produttivo.
  7. Rilassa mente e corpo. L’organismo è una macchina che lavora ad ogni ora del giorno, ma ogni tanto ha bisogno di rilassarsi e di recuperare la calma persa, ad esempio a causa dello stress da lavoro. Puoi aiutarti creando un ambiente rilassante la sera, consumando pasti sani e leggeri prima di andare a letto, svolgendo degli esercizi con tecniche di rilassamento profondo per corpo e mente.

Per affrontare al meglio lo stress puoi anche avvalerti, all’occorrenza, del supporto di un integratore alimentare specifico, come V / Ease.

Formulato con 5 ingredienti ad alto dosaggio, questo integratore per ansia e stress pensato per il rilassamento e il benessere mentale, contiene:

  • Melissa Bluenesse®, un estratto innovativo ricco di tanti composti bioattivi, come l’acido polifenolico considerato un antiossidante naturale. Contribuisce al rilassamento e ad affrontare lo stress con più fermezza;
  • Vitamina B6, che riduce stanchezza e affaticamento e contribuisce alla normale funzione psicologica;
  • Zafferano affron®, che agisce sul tono dell’umore;
  • Triptofano, che favorisce il benessere mentale e il rilassamento, supportando il tono dell’umore;
  • Magnesio Albion Minerals®, che riduce affaticamento e stanchezza.
Barattolo V / Ease
V / Ease
Stelline di trustpilot
Stelline di trustpilot
Stelline di trustpilot
Stelline di trustpilot
Stelline di trustpilot
4.5

Scaccia le tensioni e ritrova il tuo equilibrio psicofisico. Nutri il buonumore!

Quali sono le conseguenze del procrastinare

Rimandare più di un’attività e anche di frequente, non fa altro che alimentare un circolo vizioso. Inoltre lascia una scia (anche lunga) di attività noiose, poco interessanti, difficili, e magari che richiedono una certa dose di responsabilità.

Certo…nel momento in cui decidiamo di procrastinare ci sentiamo alleggeriti, meno stressati, confortati e magari anche appagati dall’attività differente per cui abbiamo optato. Tuttavia, si tratta solo di uno specchietto per le allodole e la sensazione di comfort provata è momentanea. Questo perché l’attività rimandata andrà ad aggiungersi alle altre già in programma o a quelle che arriveranno inaspettatamente. Di conseguenza, potresti trovarti ad affrontare un periodo di stress prolungato, con tutte le conseguenze che questo può causare.

Inoltre, non smettere di procrastinare può portare a sentirsi insoddisfatti, incompleti, insicuri e può alimentare i sensi di colpa. Come abbiamo visto però, è possibile mettere un punto a questa situazione e (ri)cominciare una nuova giornata all’insegna dell’organizzazione delle attività.

Smettere di procrastinare ha innumerevoli vantaggi, in primis la soddisfazione di portare a termine attività o affrontare questioni che di solito, vuoi per temperamento o per circostanza, ci fanno fare un’immensa fatica.

Dunque, gambe in spalla, metti in atto questi consigli, ritrova il buonumore anche con l’aiuto dell’integrazione e impara a non procrastinare più!

Barattolo V / Ease
V / Ease
Stelline di trustpilot
Stelline di trustpilot
Stelline di trustpilot
Stelline di trustpilot
Stelline di trustpilot
4.5

Scaccia le tensioni e ritrova il tuo equilibrio psicofisico. Nutri il buonumore!

Chi siamo? VitaVi!

Offriamo integratori alimentari e prodotti beauty per il tuo benessere fisico e mentale. Mettiamo la tua esperienza al centro e per questo siamo alla costante ricerca di soluzioni innovative per offrirti prodotti d’eccellenza, senza compromessi.

Scopri i prodotti

Articoli correlati

Prova i nostri integratori

torna su