Home
Come pensare positivo? Una guida per vivere meglio
Benessere

Come pensare positivo? Una guida per vivere meglio

Scacciare i brutti pensieri radicati da tempo non è facile, ma neppure impossibile. Scopri come fare e perché affrontare la vita con il sorriso ha più benefici di quello che credevi!

Silvia Chiafele
Silvia Chiafele
Pubblicato il: 3/10/2022
5 min.

Ormai le frasi motivazionali sono diventate un trend da stampare sulle maglie, sui poster e sono addirittura diventati dei reminder che ti arrivano direttamente sul cellulare per notificarti che è ora di credere in te stesso e dedicare un momento alla tua pace interiore.

Ma quante volte ci è capitato di credere e di mettere in pratica quello che abbiamo letto?

Cosa significa pensare positivo

Riuscire a pensare positivo, anche quando tutto va male, non significa essere semplicemente ottimisti e non ha neppure nulla a che fare con il diventare fatalisti. Imparare il dono della positività è più profondo di quello che appare.

Il pensiero positivo è l’abilità (ma anche l’abitudine) di orientare la mente verso uno stato di positività, superando i pensieri negativi e creandone di nuovi, più felici. Lo scopo è di affrontare con fiducia, speranza e consapevolezza gli avvenimenti della vita e di gestire al meglio anche le nostre emozioni.

Inoltre, il pensiero positivo va cercato e voluto: l’inclinazione naturale della mente umana vuole, infatti, che a prevalere siano gli aspetti negativi. Questo ci ha aiutato nell’evoluzione, perché ci ha permesso di riconoscere i pericoli e di affrontarli.

Tuttavia, è bene saper distinguere le situazioni di difficoltà da quelle normali, senza leggerle tutte con la lente dell’ansia, un disturbo che tende a riconoscere come ostile qualsiasi evento.

codice sconto blog

Inserisci il codice BLOG30 al momento dell’acquisto per ottenere uno sconto del 30% sul tuo integratore preferito!

Guida su come pensare positivo: 8 consigli

Anche le neuroscienze sono d’accordo nell’affermare che pensare e agire in positivo portano alla felicità personale, più dell’ottenere successo nel lavoro e nell’amore. Basta solo imparare a pensare positivo!

1. Concentrati sui pensieri funzionali

Quando qualcosa va male o si pensa sempre al peggio si innesca un circolo vizioso: al primo pensiero negativo si susseguono emozioni di tristezza, sconforto e scoraggiamento, che portano ad una minore produttività e concentrazione. Ovviamente per la Legge di Attrazione vale anche il contrario: i pensieri positivi generano altri pensieri positivi.

Come fare per pensare positivo? Prima di un avvenimento importante – un esame, un colloquio di lavoro, una presentazione – è importante concentrarsi su pensieri funzionali in modo da influenzare positivamente la propria performance.

Ad esempio, al posto di dire “non ce la posso fare” o “non riesco a pensare positivo”, inverti il senso di marcia: “andrà bene e posso farcela”.

2. Accetta quello che viene

A volte si crede erroneamente che pensare positivo significhi non badare ai fatti più spiacevoli che la vita ci pone davanti. In verità, mantenere un’attitudine positiva corrisponde ad accettare anche le sconfitte e le situazioni più tristi con maggiore consapevolezza e coraggio.

In questo modo, si vive pienamente la propria vita, ma senza lasciarsi assuefare dallo stress e dalla negatività. In altre parole, più auto-accettazione e meno autocritica.

3. Cura le buone abitudini anche con l’integrazione

Tra i benefici del pensare positivo si riscontra anche un miglioramento dello standard di vita, perché si è più consapevoli di cosa ci fa stare bene.

Si è dimostrato, ad esempio, che affrontare la vita con positività spesso corrisponde a:

  • Smettere di fumare e di eccedere con l’alcol
  • Mantenere una dieta sana, ricca di frutta e verdura per il nostro benessere
  • Dormire meglio e di più

Per dare un supporto ancora più completo al nostro corpo e alla nostra mente può essere importante introdurre una nuova abitudine che coincida con una soluzione antistress. Si tratta di V / Ease, l’integratore per lo stress che aiuta a ristabilire il benessere mentale e a migliorare il tono dell’umore. Elementi imprescindibili per pensare positivo.

Gli ingredienti scelti a questo scopo sono in particolare:

  • Lo zafferano. Agisce sul buonumore e ha un effetto positivo sulla persona.In particolare, quello selezionato da VitaVi è lo zafferano affron, ricavato attraverso un processo brevettato che permette di essere tollerato e assorbito dall’organismo con facilità.
  • Il triptofano. Essendo un aminoacido precursore della serotonina e della melatonina, incentiva il buonumore e a dormire meglio.
  • La melissa. Aiuta il rilassamento del corpo e il relax mentale e supporta le prestazioni cognitive, anche in caso di stress.

Barattolo V / Ease
V / Ease
Stelline di trustpilot
Stelline di trustpilot
Stelline di trustpilot
Stelline di trustpilot
Stelline di trustpilot
4.5

Nutri il buonumore! Con il codice BLOG30 hai lo sconto del 30% sul primo acquisto, approfittane subito!

4. Tieni un diario

Scrivere i propri pensieri è un esercizio molto potente ed efficace che da una parte ti alleggerisce dalle emozioni negative, dall’altra permette di rielaborare i concetti che hai dentro.

Ognuno di noi tiene un dialogo interiore con sé stesso; riuscire a trasformare le idee con dei pensieri costruttivi è il primo passo verso il pensiero positivo e per prendere consapevolezza di sé.

5. Circondati di amici

Curare la socialità è un dettaglio importante per vivere meglio, soprattutto perché ti permette di attorniarti di persone positive e che ti fanno stare bene, che credono in te. Avere la propria cerchia di amici, è un’opportunità anche per essere gentili e altruisti, due qualità che migliorano il tuo benessere psicofisico.

Liberati, invece, da tutte le relazioni che ti imprigionano in una gabbia di pensieri negativi.

6. Dai il massimo e poi fermati

I pensieri positivi per vivere meglio possono sembrare lontani quando si parla di lavoro o studio. In verità ci sono delle tecniche per mantenere una mente positiva anche in questi casi.

Prima di immergerti nella tua giornata di impegni puoi ascoltare la canzone che più ti dà la carica e dopo di ché concentrarti solo sul compito da svolgere, senza troppe interruzioni.

Una volta conclusa la tua giornata e aver dato il massimo per le tue attività, non trascinarti in pensieri che riguardano il compito appena svolto. È arrivato il momento di rilassarsi e dedicarsi ai propri hobby.

7. Rendi speciale il tuo risveglio

Definire i propri rituali mattutini è un buon consiglio per pensare positivo.

Non sai da dove partire? Ecco dei piccoli gesti che possono diventare solo tuoi e che aiutano a mantenere un atteggiamento positivo interiore fin dal mattino:

  • Focalizzati su un pensiero positivoappena sveglio oppure leggi delle frasi che ti danno la motivazione giusta e aiutano il cervello ad assumere un’attitudine positiva.
  • Fai qualche allenamento a casa e dello stretching per risvegliare i muscoli.
  • Se preferisci puoi concederti qualche momento per fare meditazione; ci sono tante tecniche di respirazione che ti possono aiutare contro l’ansia e lo stress e sono tra i migliori esercizi per pensare positivo.
  • Prepara una colazione abbondante con i tuoi cibi e bevande preferiti.

8. Riassumi il meglio della giornata

Anche la fase che anticipa il riposo è importante quanto quella del risveglio.

Spesso capita che lo stress e i pensieri negativi si traducano in insonnia da stress, compromettendo il nostro sonno e anche il nostro relax mentale. Meglio allora prestare attenzione agli aspetti positivi della giornata, riconoscendoti gli obiettivi raggiunti. E se non è stato così, essere pronti ad affrontarli con più determinazione il giorno dopo.

Come per il mattino, anche la sera può avere il suo rituale per continuare a coltivare pensieri positivi e dormire meglio. Ad esempio, è possibile scollegarsi dai dispositivi tecnologici e immergersi nel libro o nella rivista preferiti o nel proprio diario, ascoltare musica rilassante e fare un po’ di yoga per distendere muscoli e mente.

I benefici del pensare positivo

Allenare la mente a pensare positivo fa bene indubbiamente al corpo e alla mente: le preoccupazioni, lo stress da lavoro, le ansie portano il corpo a secernere delle sostanze chimiche come il cortisolo, il noto ormone dello stress. Questo perché l’organismo si prepara a difendersi da eventuali pericoli in anticipo, mantenendo il suo stato sempre in all’erta e non rilassandosi mai.

Cambiare atteggiamento verso la vita e adottare un pensiero positivo, invece, porta tanti benefici, come:

  • Ridurre i livelli di stress e rilassarsi
  • Perfezionare la memoria e la concentrazione, quindi la produttività e la creatività
  • Migliorare l’umore
  • Gestire situazioni difficili
  • Aumentare l’autostima e la fiducia in sé stessi
  • Potenziare le difese immunitarie
  • Incrementare la motivazione

In altre parole, l’attitudine positiva permette di vivere una vita più appagante, più serena e di sviluppare, al contempo, le proprie capacità personali al meglio. In più permette di stare in salute, perché porta a vivere in maniera più sana ed attiva, abbassando il rischio di infiammazioni e malattie.

Per stare bene con sé stessi e cambiare atteggiamento verso la vita, può esserti d’aiuto anche una guida al benessere quotidiano, curata dalla dr.ssa Silvia Soligon, Biologa Nutrizionista e Giornalista Medico Scientifica.

Scarica l'eBook per un rinnovato equilibrio!
silvia

Tanti consigli sull’alimentazione e spunti per il tuo benessere a cura di Silvia Soligon, biologa nutrizionista e giornalista medico scientifica.

Cliccando su "Scarica l'ebook" dichiari di aver letto l'informativa privacy e acconsenti al trattamento dei tuoi dati.

guida su come pensare positivo

Chi siamo? VitaVi!

Offriamo integratori alimentari e prodotti beauty per il tuo benessere fisico e mentale. Mettiamo la tua esperienza al centro e per questo siamo alla costante ricerca di soluzioni innovative per offrirti prodotti d’eccellenza, senza compromessi.

Scopri i prodotti

Articoli correlati

Prova i nostri integratori

torna su