Estate 2021? 5 buone abitudini in tempo di Covid 2
Home
Estate 2021? 5 buone abitudini in tempo di Covid
News

Estate 2021? 5 buone abitudini in tempo di Covid

Anche l’estate 2021 è segnata dal Covid ma con qualche buona abitudine le vacanze saranno al sicuro!

Emma
Emma Moscan
Pubblicato il: 19/7/2021
5 min.

Finalmente ci siamo: è arrivata l’estate, quel periodo dell’anno dettato da relax, leggerezza e attività all’aria aperta. C’è chi la ama e chi la odia, ma la verità è che quest’anno l’estate si colora di un significato aggiuntivo: la speranza di poter pian piano tornare alla normalità. Nel rispetto delle norme di sicurezza, molti di noi riprenderanno quelle avventure che ci permettono di “cambiare aria”, dimenticandoci dello stress degli ultimi mesi.

Ma siamo sicuri che dobbiamo lasciarci alle spalle proprio tutto? Durante i mesi di lockdown e restrizioni la nostra routine è cambiata, spesso adottando nuove abitudini salutari, specialmente per prendersi cura del proprio benessere fisico e mentale. Vediamone alcune!

1. Fai attenzione a igiene e distanze

Anche se in molti hanno aderito alla campagna vaccinale contro il Covid-19, è bene mantenere alcune semplici abitudini, che ci permettono di ridurre il rischio di infezione:

  • Ricorda di lavarti spesso le mani e igienizzarle quando frequenti luoghi pubblici come bar e negozi,
  • Mantieni il distanziamento dove necessario, soprattutto negli spazi chiusi evita contatti troppo stretti e cerca di tenere la distanza di almeno un metro dalle altre persone,
  • Indossa la mascherina in caso di assembramento, anche in spazi aperti e ampi come le spiagge c’è sempre il rischio di fare una bagno di folla nelle ore di punta, è importante proteggere sé e gli altri!

Queste semplici accortezze potrebbero essere molto preziose, perciò non scordiamole!

2. Stare all’aria aperta

Su una cosa siamo tutti d’accordo: il lockdown e le varie restrizioni ci hanno messi a dura prova sotto molti punti di vista. Chi ama cercare anche il lato positivo di tutte le situazioni, però, si sarà sicuramente reso conto del fatto che questo periodo ci ha portati ad apprezzare molto di più le attività all’aria aperta.

Il sole fa bene all’anima, oltre che al corpo: supporta lo sviluppo di vitamina D, migliora l’umore, allontana lo stress e aiuta a dormire meglio. Trascorrere del tempo all’aria aperta, che si tratti di una mattinata di trekking o di una passeggiata per andare al supermercato ci permette di riassaporare quel senso di libertà che avevamo perduto e stimola il buon umore.

Ovviamente una raccomandazione è d’obbligo: avere cura di sé significa anche preparare la propria pelle all’esposizione solare. Perciò ricorda di proteggerla con un buon SPF!

3. Cercare il benessere psicofisico

Con la chiusura dei centri sportivi e delle palestre, chi non si è improvvisato podista almeno per un giorno?

L’attività fisica è un vero e proprio toccasana non soltanto per mantenersi in salute, ma anche per supportare il benessere mentale in situazioni particolarmente difficili o stressanti, in quanto stimola la produzione di serotonina ed endorfine da parte del nostro corpo, neurotrasmettitori responsabili di un senso di euforia e gioia.

Se anche tu hai iniziato a dedicare più tempo all’attività fisica durante gli ultimi mesi, ottimo lavoro, continua così!

Un’altra area che ha riscosso grande successo tra gli italiani, specialmente a partire dal lockdown di marzo, è quella delle pratiche meditative e di mindfulness. Secondo uno studio riportato da Ansa, infatti, più della metà degli intervistati che praticano meditazione ha iniziato proprio la scorsa primavera e 9 praticanti su 10 hanno intenzione di mantenere questa sana abitudine anche dopo l’emergenza sanitaria.

Come sappiamo, la meditazione è un ottimo alleato per sostenere la nostra salute mentale: allevia i sintomi di ansia e stress, aiuta a gestire la rabbia e ci rende più consapevoli.

Perciò, se non l’hai già fatto, potresti iniziare una pratica giornaliera di mindfulness!

4. Prestare attenzione all’alimentazione

Negli ultimi anni molti di noi hanno iniziato a consumare sempre più spesso il cosiddetto “convenience food”, cibo preconfezionato, precotto e/o surgelato, pronto al consumo nel minor tempo possibile. Lo stile di vita sempre più frenetico e la sensazione di non avere tempo o energie da dedicare alla cucina, infatti, si è pian piano imposto nelle vite di tutti noi.

Quando l’emergenza Covid ci ha costretti a passare più tempo in casa, molti di noi si sono riappropriati di quel tempo perduto e hanno ripreso a cucinare pasti con le proprie mani, riscoprendo la creatività culinaria e, magari, le tanto amate ricette della nonna!

Ma quali sono le abitudini culinarie più salutari che abbiamo adottato durante la pandemia e che dovremmo mantenere?

  • Prima fra tutti, la colazione, che molti di noi saltavano o riducevano ad un pasto scarso a causa della mancanza di tempo.
  • Inoltre, il pranzo a casa ci ha permesso di abbandonare i cibi già pronti (piadine, panini, ecc.) che spesso vengono consumati in fretta e furia durante la pausa pranzo, in favore di pasti più completi e ricchi dal punto di vista nutrizionale (pasta, verdure e frutta).
  • Infine, le ricette tradizionali hanno iniziato a spopolare e molti di noi si sono dilettati nella realizzazione di panificati fatti in casa. Chi non ha notato l’improvvisa scomparsa dagli scaffali di farina e lievito, specialmente durante il primo lockdown?

Certo, con la ripresa delle attività lavorative e didattiche fuori casa non abbiamo più così tanto tempo da dedicare alla cucina, ma con un po’ di organizzazione è possibile preparare in anticipo cibi sfiziosi per tutta la settimana. Hai mai sentito parlare delle lunch box?

5. Avere cura di sé

Nell’ultimo periodo la cosiddetta self-care, la cura di sé, è diventata fondamentale per contrastare la cosiddetta pandemic fatigue (quel senso di stanchezza e stress che il Covid ha portato con sé).

Ognuno di noi ha sperimentato diverse tecniche: sport all’aria aperta, un’alimentazione più sana ed equilibrata, un tempo dedicato alle coccole e alla cura di corpo e mente, e così via. Non esiste una formula universale, perciò ti consigliamo di sperimentare e creare una sorta di “cassetta degli attrezzi”, una serie di tecniche e attività che ti permettono di ritrovare l’equilibrio e la calma.

Quest’estate, dunque, è un’occasione per mantenere le buone abitudini che abbiamo adottato durante gli scorsi mesi, che si tratti di mindfulness o di coccolarsi con un bel pranzo cucinato con le nostre mani, o con gli integratori alimentari VitaVi: dai un’occhiata al nostro sito, ne abbiamo per ogni esigenza!

Se hai trovato la tua “cassetta degli attrezzi” non gettarla, può sempre farti comodo! Se invece sei ancora alla sua ricerca, non temere. È il momento perfetto per sperimentare e trovare ciò che ti può aiutare a mantenere la tua salute psicofisica. Siamo sicuri che troverai il rituale perfetto per te!


A cosa servono gli integratori alimentari? Tutto ciò che vorresti sapere
Integratori
A cosa servono gli integratori alimentari? Tutto ciò che vorresti sapere
Modificato il: 18/7/2021
Giulia Diletta Necci
Giulia Diletta Necci
5 min.
Integratori dopo i 50: le vitamine e i minerali da assumere
Integratori
Integratori dopo i 50: le vitamine e i minerali da assumere
Modificato il: 18/7/2021
Giulia Diletta Necci
Giulia Diletta Necci
5 min.
Ansia e stress: sintomi e rimedi naturali
Benessere
Ansia e stress: sintomi e rimedi naturali
Modificato il: 18/7/2021
Emma Moscan
Emma Moscan
4 min.
torna su