VitaVi
cromo in polvere

Cromo

Cromo picolinato

Benefici del cromo

  • Glucosio nel sangue
Il cromo contribuisce al normale metabolismo dei macronutrienti e al mantenimento di livelli normali di glucosio nel sangue.
Dove si trova:
Carne, cereali integrali, formaggi, mela, banana, broccoli, fagiolini
Forma
Picolinato di cromo

Distribuzione e fabbisogno del cromo

Il cromo come sale minerale è un oligoelemento utile all’organismo per il corretto metabolismo dei macronutrienti.

In natura esistono diverse forme di cromo, tra cui il cromo trivalente (Cromo III), la forma di cromo utile all’organismo, proveniente dagli alimenti o da fonti alternative, come gli integratori alimentari che ne costituiscono una fonte concentrata.

Le forme del cromo possono essere organiche e inorganiche e da esse dipende la sua biodisponibilità, ossia la sua facilità di assorbimento da parte del corpo. Tra le forme organiche il cromo picolinato, che viene addizionato alle formulazioni di integratori alimentari, è la forma di cromo a più alto assorbimento, pari circa al 2,5% rispetto allo 0,5% delle altre forme organiche e inorganiche.

Il cromo generalmente si trova in molti alimenti e cibi, anche se solitamente in tracce, come carne e cereali integrali, formaggi, alcuni tipi di frutta e verdura, come mela banana, broccoli e fagiolini. Tuttavia, così come il selenio, i livelli di cromo nell’organismo dipendono dalla sua presenza nel suolo: a seconda della quantità di cromo nel terreno varia la sua concentrazione negli alimenti che vengono coltivati.

Il fabbisogno giornaliero si aggira intorno ai 40 µg, secondo il valore nutritivo di riferimento giornaliero per adulti. C’è da dire che il suo assorbimento in generale da parte dell’organismo è piuttosto basso, poiché la maggior parte del cromo viene concentrato a livello renale ed espulso con le feci. Nei soggetti che presentano diabete, la poca presenza di cromo è dovuta anche al fatto che è stato osservato un aumento di escrezione di cromo con le urine.

Proprietà e benefici del cromo

Il cromo, nella sua forma trivalente Cromo III interviene nei processi di metabolismo dei macronutrienti: grassi, proteine e dei carboidrati.

In particolare, nel metabolismo dei carboidrati, contribuisce al mantenimento dei normali livelli di glucosio nel sangue come costituente del “fattore di tolleranza al glucosio” (GTF). Il GTF è un composto organico formato infatti dall’insieme di cromo, nicotinamide e aminoacidi, che riesce a legarsi all’insulina e al suo recettore, facilitando la mobilitazione del glucosio dal citoplasma della cellula verso la membrana cellulare. In questo modo, il cromo facilita l’azione dell’insulina, l’ormone prodotto dalle cellule pancreatiche e responsabile della regolazione del glucosio ematico.

Per queste sue proprietà sul metabolismo glucidico e per il fatto che il cromo sia presente negli alimenti solo in tracce viene spesso aggiunto alle formulazioni degli integratori alimentari nelle forme organiche ad alto assorbimento, come il picolinato di cromo.

Integratori con Cromo

V / Essential Uomo 20+
Scopri
Multivitaminico
V / Essential Uomo 45+
Scopri
Multivitaminico